FANDOM


(Riassunto)
Riga 17: Riga 17:
 
==Riassunto==
 
==Riassunto==
 
{{Riassunto Larry Berry}}
 
{{Riassunto Larry Berry}}
  +
  +
   
 
L'episodio comincia con [[Will Schuester|Will]] che torna a casa dal lavoro e non vede l'ora di raccontare a sua moglie cosa ha fatto in giornata: ha deciso di dirigere il nuovo [[Glee-Club]]. Apre la porta e trova sua moglie, [[Terri Schuester]], intenta a maneggiare la colla a caldo e che lo fissa, con uno sguardo torvo. Questa breve introduzione ci riporta indietro nel tempo.
 
L'episodio comincia con [[Will Schuester|Will]] che torna a casa dal lavoro e non vede l'ora di raccontare a sua moglie cosa ha fatto in giornata: ha deciso di dirigere il nuovo [[Glee-Club]]. Apre la porta e trova sua moglie, [[Terri Schuester]], intenta a maneggiare la colla a caldo e che lo fissa, con uno sguardo torvo. Questa breve introduzione ci riporta indietro nel tempo.
Riga 24: Riga 26:
 
[[Kurt Hummel]] cammina per i corridoi della [[William McKinley High School]] e racconta di essere uno studente del secondo anno che si sente illuso dal discorso del preside, il quale il primo giorno di scuola aveva garantito a tutti i ragazzi che quelli del liceo sarebbero stati i migliori quattro anni della loro vita. Si avvicina al suo armadietto e viene spinto di lato da due atleti, che si rivelano essere i soliti bulli [[David Karofsky]] e [[Noah Puckerman]]. Kurt risponde per le rime ma subito si lascia intimorire dalla stazza di Karofsky, che per giunta gli butta a terra i quaderni. Kurt, rassegnato, si sente sul punto di mollare tutto, quasi come se farla finita potesse essere una soluzione. Spiega che sua madre gli diceva sempre che vederlo felice la rendeva contenta, ma Kurt non si ricorda di come ci si senta ad essere felici. Il ragazzo si avvicina ad un banco con sopra degli opuscoli e ne prende uno che recita "Farla finita per sempre: i pro e i contro" (''Ending It All: Pros & Cons''). Alle sue spalle, un'imbarazzata [[Emma Pillsbury]] gli domanda se ha bisogno di aiuto e si presenta subito come la consulente per gli studenti. La conversazione tra i due non è delle migliori e Kurt svicola facilmente, approfittando della distrazione di Emma, intenta a disinfettarsi le mani. Quest'ultima, però, nota che uno degli opuscoli è fuori posto e deduce che è stato consultato o almeno preso da Kurt. Insospettitasi, decide di fare qualcosa. Nel pomeriggio, convoca nel suo ufficio [[Burt Hummel]], il padre di Kurt. Inizialmente Emma è fissata con lo sporco sulle mani dell'uomo, che si scopre essere semplicemente "morca". Emma gli comunica i suoi timori, ovvero che Kurt è depresso (al che Burt sorride incredulo). Capendo l'incomprensione del genitore, Emma gli mostra l'opuscolo in questione e Burt assume un'espressione corrugata.
 
[[Kurt Hummel]] cammina per i corridoi della [[William McKinley High School]] e racconta di essere uno studente del secondo anno che si sente illuso dal discorso del preside, il quale il primo giorno di scuola aveva garantito a tutti i ragazzi che quelli del liceo sarebbero stati i migliori quattro anni della loro vita. Si avvicina al suo armadietto e viene spinto di lato da due atleti, che si rivelano essere i soliti bulli [[David Karofsky]] e [[Noah Puckerman]]. Kurt risponde per le rime ma subito si lascia intimorire dalla stazza di Karofsky, che per giunta gli butta a terra i quaderni. Kurt, rassegnato, si sente sul punto di mollare tutto, quasi come se farla finita potesse essere una soluzione. Spiega che sua madre gli diceva sempre che vederlo felice la rendeva contenta, ma Kurt non si ricorda di come ci si senta ad essere felici. Il ragazzo si avvicina ad un banco con sopra degli opuscoli e ne prende uno che recita "Farla finita per sempre: i pro e i contro" (''Ending It All: Pros & Cons''). Alle sue spalle, un'imbarazzata [[Emma Pillsbury]] gli domanda se ha bisogno di aiuto e si presenta subito come la consulente per gli studenti. La conversazione tra i due non è delle migliori e Kurt svicola facilmente, approfittando della distrazione di Emma, intenta a disinfettarsi le mani. Quest'ultima, però, nota che uno degli opuscoli è fuori posto e deduce che è stato consultato o almeno preso da Kurt. Insospettitasi, decide di fare qualcosa. Nel pomeriggio, convoca nel suo ufficio [[Burt Hummel]], il padre di Kurt. Inizialmente Emma è fissata con lo sporco sulle mani dell'uomo, che si scopre essere semplicemente "morca". Emma gli comunica i suoi timori, ovvero che Kurt è depresso (al che Burt sorride incredulo). Capendo l'incomprensione del genitore, Emma gli mostra l'opuscolo in questione e Burt assume un'espressione corrugata.
   
La scena passa alla casa degli Hummel, dove nel seminterrato Kurt è intento a cucire un vestito.
+
La scena passa alla casa degli Hummel, dove nel seminterrato Kurt è intento a cucire un vestito. Burt scende le scale e parla con il figlio di quello che è successo in mattinata. La discussione degenera in un bisticcio, quando Burt vuole che il figlio si trovi degli amici con cui trascorrere del tempo. Kurt non vuole davvero finire nella squadra di football, ma Burt gli fa notare che non intendeva questo e gli ordina di inserirsi in un gruppo o in una squadra prima della fine della settimana, altrimenti gli sequestrerà la macchina da cucito. Kurt sembra pensarci su, amareggiato.
  +
  +
A scuola, nella mensa, Kurt cerca un tavolo dove sedersi e alla fine prende posto vicino ad una ragazza intenta a preparare dei cartelloni per diversi gruppi studenteschi. Kurt, interessato, vede che la ragazza è coinvolta in svariate attività, che va subito ad elencargli: Club del discorso, Club del Rinascimento, Club degli studenti musulmani, Unione degli studenti di colore... La ragazza prosegue dicendogli che è importante per lei entrare in contatto con diverse culture perché è un'attrice. Kurt le confessa di aver visto qualche suo video sulla sua pagina di MySpace e le dice che ha talento. La ragazza sorride e si presenta come [[Rachel Berry]]. Kurt le confessa di volersi unire ad un gruppo, tipo il Club del discorso, giusto perché suo padre gli impone di farlo. Rachel però prende molto sul serio la cosa e non le va giù che Kurt consideri i suoi poster o le sue ambizioni come un "passatempo", dato che Rachel asserisce fermamente che dopo il diploma non aspetterà un minuto di più a correre diritta a Broadway senza voltare le spalle. Inoltre gli comunica che il Club del discorso è pieno, quindi non può unirsi. Vedendo il volto rattristato di Kurt, Rachel gli domanda se è in grado di cantare una melodia. Kurt risponde di sì e Rachel gli si avvicina per rivelargli che il Glee-Club riapre i battenti e che verrà diretto da Will Schuester, da lei definito come il professore cool di spagnolo con l'aspetto di un Justin Timberlake invecchiato. Kurt la trova un'idea allettante e Rachel decide di prenotare l'[[The April Rhodes Civic Pavilion|auditorium]] per delle prove nel pomeriggio del giorno seguente.
  +
  +
In auditorium, Rachel e Kurt sono accanto ad un pianoforte.
   
 
==Canzoni==
 
==Canzoni==

Revisione delle 16:20, mar 21, 2015

Questo articolo riguarda l'episodio. Potresti essere interessato a Glee: The Music, 2009.
2009
2009
Sesta Stagione, 12° Episodio
Hummelberryfooddunk
Prima TV USA 20 marzo 2015
Prima TV ITA 3 aprile 2015
Informazioni

Precedente
We Built This Glee Club

Successivo
Dreams Come True
2009 é il titolo del dodicesimo e penultimo episodio della Sesta Stagione di Glee ed il centoventesimo in totale.

E' stato scritto da Ned Martel e diretto da Paris Barclay, con le riprese iniziate e concluse nel mese di febbraio 2015. Negli Stati Uniti andrà in onda il 20 marzo 2015 alle 21:00 su FOX, mentre in Italia verrà trasmesso il 27 marzo sottotitolato e il 3 aprile interamente doppiato (canale Sky Uno).

Trama

Scopriremo le motivazioni che spinsero i ragazzi ad iscriversi al Glee Club e come questo abbia cambiato per sempre le loro vite.

Riassunto


L'episodio comincia con Will che torna a casa dal lavoro e non vede l'ora di raccontare a sua moglie cosa ha fatto in giornata: ha deciso di dirigere il nuovo Glee-Club. Apre la porta e trova sua moglie, Terri Schuester, intenta a maneggiare la colla a caldo e che lo fissa, con uno sguardo torvo. Questa breve introduzione ci riporta indietro nel tempo.

2009

Kurt Hummel cammina per i corridoi della William McKinley High School e racconta di essere uno studente del secondo anno che si sente illuso dal discorso del preside, il quale il primo giorno di scuola aveva garantito a tutti i ragazzi che quelli del liceo sarebbero stati i migliori quattro anni della loro vita. Si avvicina al suo armadietto e viene spinto di lato da due atleti, che si rivelano essere i soliti bulli David Karofsky e Noah Puckerman. Kurt risponde per le rime ma subito si lascia intimorire dalla stazza di Karofsky, che per giunta gli butta a terra i quaderni. Kurt, rassegnato, si sente sul punto di mollare tutto, quasi come se farla finita potesse essere una soluzione. Spiega che sua madre gli diceva sempre che vederlo felice la rendeva contenta, ma Kurt non si ricorda di come ci si senta ad essere felici. Il ragazzo si avvicina ad un banco con sopra degli opuscoli e ne prende uno che recita "Farla finita per sempre: i pro e i contro" (Ending It All: Pros & Cons). Alle sue spalle, un'imbarazzata Emma Pillsbury gli domanda se ha bisogno di aiuto e si presenta subito come la consulente per gli studenti. La conversazione tra i due non è delle migliori e Kurt svicola facilmente, approfittando della distrazione di Emma, intenta a disinfettarsi le mani. Quest'ultima, però, nota che uno degli opuscoli è fuori posto e deduce che è stato consultato o almeno preso da Kurt. Insospettitasi, decide di fare qualcosa. Nel pomeriggio, convoca nel suo ufficio Burt Hummel, il padre di Kurt. Inizialmente Emma è fissata con lo sporco sulle mani dell'uomo, che si scopre essere semplicemente "morca". Emma gli comunica i suoi timori, ovvero che Kurt è depresso (al che Burt sorride incredulo). Capendo l'incomprensione del genitore, Emma gli mostra l'opuscolo in questione e Burt assume un'espressione corrugata.

La scena passa alla casa degli Hummel, dove nel seminterrato Kurt è intento a cucire un vestito. Burt scende le scale e parla con il figlio di quello che è successo in mattinata. La discussione degenera in un bisticcio, quando Burt vuole che il figlio si trovi degli amici con cui trascorrere del tempo. Kurt non vuole davvero finire nella squadra di football, ma Burt gli fa notare che non intendeva questo e gli ordina di inserirsi in un gruppo o in una squadra prima della fine della settimana, altrimenti gli sequestrerà la macchina da cucito. Kurt sembra pensarci su, amareggiato.

A scuola, nella mensa, Kurt cerca un tavolo dove sedersi e alla fine prende posto vicino ad una ragazza intenta a preparare dei cartelloni per diversi gruppi studenteschi. Kurt, interessato, vede che la ragazza è coinvolta in svariate attività, che va subito ad elencargli: Club del discorso, Club del Rinascimento, Club degli studenti musulmani, Unione degli studenti di colore... La ragazza prosegue dicendogli che è importante per lei entrare in contatto con diverse culture perché è un'attrice. Kurt le confessa di aver visto qualche suo video sulla sua pagina di MySpace e le dice che ha talento. La ragazza sorride e si presenta come Rachel Berry. Kurt le confessa di volersi unire ad un gruppo, tipo il Club del discorso, giusto perché suo padre gli impone di farlo. Rachel però prende molto sul serio la cosa e non le va giù che Kurt consideri i suoi poster o le sue ambizioni come un "passatempo", dato che Rachel asserisce fermamente che dopo il diploma non aspetterà un minuto di più a correre diritta a Broadway senza voltare le spalle. Inoltre gli comunica che il Club del discorso è pieno, quindi non può unirsi. Vedendo il volto rattristato di Kurt, Rachel gli domanda se è in grado di cantare una melodia. Kurt risponde di sì e Rachel gli si avvicina per rivelargli che il Glee-Club riapre i battenti e che verrà diretto da Will Schuester, da lei definito come il professore cool di spagnolo con l'aspetto di un Justin Timberlake invecchiato. Kurt la trova un'idea allettante e Rachel decide di prenotare l'auditorium per delle prove nel pomeriggio del giorno seguente.

In auditorium, Rachel e Kurt sono accanto ad un pianoforte.

Canzoni

Titolo della canzone Artista originale Cantata da
Popular Dal musical Wicked Kurt Hummel e Rachel Berry
I'm His Child Zella Jackson Price Mercedes Jones e il coro della chiesa
I Kissed a Girl Katy Perry Tina Cohen-Chang
Pony Ginuwine Artie Abrams
Don't Stop Believin' Journey Nuove Direzioni

Curiositá

  • Unico episodio il cui titolo é composto unicamente da numeri.
  • L'episodio segna il ritorno di Matt Rutherford dopo un salto di 99 episodi.

Galleria di foto

Video

Glee 6x12 "2009" 6x13 "Dreams Come True" Promo (HD) Series Finale

Glee 6x12 "2009" 6x13 "Dreams Come True" Promo (HD) Series Finale

GLEE Tartie Party

GLEE Tartie Party

Navigazione

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.